Consigli utili
LA CURA DELLO SPHYNX
Lo Sphynx è un gatto molto robusto, il fatto che sia nudo implica solo che sia più delicato a livello di temperatura, quindi sente più freddo rispetto ad altri tipi di gatti. Per questo motivo è un gatto esclusivamente d'appartamento, ed è bene lasciare disponibili in casa calde cuccette e copertine sparse qua e là dove lui può trovare riparo nel caso sentisse freddo.
Ha bisogno di un elevato apporto calorico per mantenere la sua temperatura corporea ad una temperatura stabile, quindi mangia molto e spesso e per questo motivo deve avere del cibo secco di ottima qualità sempre a disposizione, in modo che possa regolare la sua alimentazione in modo autonomo ogni volta che sente il bisogno di mangiare.
A differenza di quanto si pensi, è vero che con lo Sphynx non si ha il problema del pelo, ma non è vero che non va toelettato e che non lascia “segni” in giro.
La sua pelle suda molto, quindi ha bisogno di essere tenuta regolarmente pulita perché in caso contrario le macchie di sebo possono essere anche più fastidiose del pelo sui vestiti.
Le zone del musetto, delle zampine e della pancia possono essere tenute pulite con delle salviettine umidificate per neonati (senza esagerare perché possono alterare il ph della sua pelle), ma questo non basta.
Vanno anche lavati, quindi un vero e proprio bagnetto con acqua tiepida e un apposito shampo, che si può fare non più di due volte al mese (ogni 2 settimane circa).
Gli occhi vanno tenuti puliti giornalmente con del cotone imbevuto di fisiologica sterile, oppure di un apposito prodotto a base di camomilla (ed eventualmente calendula).
Una volta a settimana è da eseguire anche la pulizia delle orecchie, utilizzando un apposito prodotto in gocce che va a ripulire il canale uditivo, e poi togliendo il cerume dal padiglione auricolare con dei cotton fioc, ovviamente usando molta delicatezza.
E’ molto importante non trascurare la pulizia delle orecchie, in quanto il cerume che si accumula nel canale uditivo può creare problemi di otite o di acari.
Ogni 8-10 giorni è necessario provvedere a tagliare le unghiette.
Chiariamo che si tratta di dare una spuntatina, ovvero tagliare l’unghia a filo del vaso sanguigno, e assolutamente non si parla di asportazione degli artigli (pratica molto barbara e da cui ci dissociamo totalmente).
Anche il taglio delle unghie è molto importante, in quanto vivendo in appartamento lo sphynx (seppure utilizza il tiragraffi) non potrà mai limarle come fa un gatto in natura, quindi quando si allungano troppo diventano per lui più un impedimento che altro.
Quando acquistate uno sphynx, tenete sempre presente che lui è un gatto “non gatto”, ha qualcosa di umano, non è indipendente come possono essere altre razze o i meticci, ma vorrà invadere la vostra vita e farvi parte il più possibile.
Quindi, non comprate uno sphynx se non siete pronti ad avere un compagno che vi sembrerà talvolta perfino morbosamente attaccato a voi.

E ricordatevi… uno sphynx sarà il vostro compagno fedele… uno sphynx è per la vita!